Un’altra vittoria in tribunale, docente fuori sede torna al Sud

Un’altra vittoria in tribunale, docente fuori sede torna al Sud

Il ricorso esclusivo della ULMScuola a favore dei docenti Fuorisede che dopo molti anni ancora restano ingabbiati nelle province del nord, fa sempre più breccia negli orientamenti dei Giudici del Lavoro di tutta Italia. Dopo Lanciano, Genova, Verona, Castrovillari, anche il Tribunale di Prato accoglie le ragioni dei nostri legali che rivendicano per la mobilità il 100% delle disponibilità, disponendo il trasferimento immediato di una nostra associata, una collega, un’amica che ci ha dato fiducia e che, finalmente, potrà tornare a casa.

Altre sentenze sono attese durante i prossimi mesi, Napoli, Siracusa, Catania, Roma.

PER INFORMAZIONI

Telefona al 3714125200 (anche Whatsapp)

Scrivi a ufficiolegale@ulmscuola.it

Un’altra vittoria in tribunale, docente fuori sede torna al Sud

Ricorsi mobilità 2020/21

Il 29 giugno sono stati resi pubblici gli esiti della mobilità per l’a.s. 2020/21 per tutti gli ordini di scuola; come prevedevamo ancora 30.000 docenti circa non hanno ottenuto il trasferimento ambito e non potranno ricongiungersi ai propri familiari, dopo anni trascorsi al nord. Il MIUR continua a riproporre regole obsolete e illegittime, puntualmente sanzionate dai giudici ma continua a non riconoscere nell’ambito dei trasferimenti interprovinciali il diritto:

  • alla precedenza per assistenza a un parente L. 104;
  • alla mobilità sul 100% delle disponibilità;
  • al punteggio dei servizi nelle scuola paritarie.

Non è il momento di demordere ma di passare al contrattacco. Se non sei stato soddisfatto nella tua domanda di mobilità, il nostro Ufficio Legale è pronto a sostenerti nel rivendicare il diritto leso. I nostri legali mettono a disposizione la loro indiscussa professionalità patrocinando tutti i ricorsi mobilità a soli € 350 (escluso il C.U. se dovuto a carico del ricorrente).

HELP ON LINE
1
Help on Line
Ciao, come possiamo aiutarti?