2017/2018 – ASSEGNAZIONE PROVVISORIA INTERPROVINCIALE SU SOSTEGNO SENZA TITOLO DI SPECIALIZZAZIONE

DESCRIZIONE
Ricorso avverso all’illegittima disposizione del CCNI sulle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie, al fine di consentire ai docenti di ruolo fuori provincia (i cosiddetti “immobilizzati”) di ottenere l’assegnazione provvisoria interprovinciale su posto di sostegno senza il titolo di specializzazione, dopo che gli USP hanno preventivamente accantonato un numero tale di posti da riservare ai precari GaE provvisti del titolo specifico. Il ricorso è volto a tutelare i docenti di ruolo che pur avendo mostrato la propria disponibilità a ricoprire il posto sul sostegno e collocati in posizione utile non hanno ottenuto il provvedimento di assegnazione provvisoria.

REQUISITI
Il ricorso è rivolto ai docenti di ruolo che abbiano ottenuto l’assegnazione provvisoria interprovinciale su sostegno senza il prescritto titolo di specializzazione nell’a.s. 2016/2017 e che abbiano dato la propria disponibilità (anche per il tramite di una domanda integrativa) a prestare servizio per l ’a.s. 2017/2018 su posto di sostegno ai fini del ricongiungimento e che non abbiano ottenuto il trasferimento nella provincia di ricongiungimento.

ADESIONE

Per aderire al ricorso è necessario innanzitutto espletare la procedura di iscrizione alla ULMScuola.

COSTI E SERVIZI

L’adesione al ricorso ha un costo di € 150,00 più spese.
I ricorsi sono riservati ai soli iscritti ULMScuola. L’iscrizione alla ULMScuola dà diritto all’associato di usufruire dei servizi erogati dal sindacato con l’applicazione delle tariffe agevolate previste dalle convenzioni stipulate con i professionisti. Il mancato rinnovo dell’iscrizione comporta la decadenza delle convenzioni e di conseguenza di tutte le agevolazioni previste, pertanto il ricorrente potrà continuare l’iter del ricorso, ma dovrà riconoscere al legale il pagamento della parcella secondo le tariffe professionali vigenti.

IN CASO DI ACCOGLIMENTO DEL RICORSO, null’altro sarà dovuto dal ricorrente agli avvocati della ULMScuola a titolo di compenso per l’attività professionale prestata.

IN CASO DI RESPINGIMENTO INTEGRALE DEL RICORSO, nulla sarà dovuto dal ricorrente agli avvocati della ULMScuola a titolo di compenso per l’attività professionale prestata.
Il Contributo Unificato, se dovuto, sarà a carico del ricorrente.
Le eventuali spese di giudizio in caso di esito negativo sono a carico del ricorrente.

ISTRUZIONI

Per poter aderire al ricorso è necessario eseguire le seguenti istruzioni:

1) se non ancora iscritti, espletare la procedura di iscrizione alla ULMScuola.

2) Effettuare il pagamento dei costi di adesione di € 150,00 a mezzo bonifico sul C/C intestato a “Associazione Sindacale ULMScuola”, IBAN IT26L0760103400001038246334 Poste Italiane S.p.A. – filiale di Portici 1, con la seguente causale di versamento “Nome, Cognome, codice fiscale, Ricorso API sostegno”. L’importo di ogni altra spesa da corrispondere al legale che si rendesse necessaria verrà comunicata al ricorrente in una fase successiva alla valutazione dei documenti e prima di depositare il ricorso.

3) predisporre la seguente documentazione da stampare, compilare, digitalizzare in formato pdf e inviare ESCLUSIVAMENTE come allegati a mezzo e-mail all’indirizzo ricorso.apisostegno@ulmscuola.it

  • Scheda_adesione_API_sostegno (la compilazione e l’invio della scheda è fondamentale per l’assegnazione all’avvocato competente territorialmente).
  • delega_ULMScuola (solo se non ancora iscritti).
  • Revoca_Delega da altro sindacato (solo se non ancora iscritti).
  • Copia della ricevuta di avvenuto pagamento dei costi di adesione di € 150,00.
  • Copia del decreto di assegnazione provvisoria a.s. 2016/2017.
  • Copia della mail di mancato trasferimento a.s. 2017/2018.
  • Copia della domanda di assegnazione provvisoria inviata a mezzo Istanze On Line a.s. 2017/2018 con disponibilità a prestare servizio su posto di sostegno.
  • Copia dell’ultima busta paga.
  • Copia dei decreti con le graduatorie delle assegnazioni provvisorie interprovinciali pubblicati dall’ATP (ex USP) dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Copia dei decreti con cui vengono disposte le assegnazioni provvisorie interprovinciali posti comuni e sostegno pubblicati dall’ATP dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Copia delle GaE sostegno vigenti al 2017 per il grado di istruzione per cui si concorre pubblicate dall’ATP dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Elenco disponibilità dei posti (anche in deroga) pubblicato dall’ATP dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Se disponibile copia dei decreti riepilogativi delle nomine a T.D. su sostegno effettuate da GaE pubblicati dall’ATP dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Elenco afferente l’assegnazione dei posti concessi sul sostegno pubblicati dall’ATP dove si chiede assegnazione provvisoria.
  • Certificato esigenze di famiglia.
  • Certificazione eventuale beneficiario di legge 104/1992.
  • Copia del contratto di lavoro a tempo indeterminato stipulato.
  • Copia del certificato (o autocertificazione) di servizio del ricorrente relativo all’istituto presso cui si sta attualmente prestando servizio.
  • Copia della carta di identità e del codice fiscale.